Gestione del tempo: pianificare l’agenda con priorità e obiettivi

“Il tempo non basta mai”. Questa è una frase che si è soliti pronunciare continuamente sia nel contesto privato che in quello professionale. Se ci si sofferma su una qualunque giornata lavorativa ci si accorge che qualsiasi persona è oberata di innumerevoli impegni, di agende fitte, di ore che si rincorrono e si sovrappongono. Si potrebbe dire che il tempo è un contenitore vuoto di cose che si riempiono fino ad un certo punto, fina quando lo spazio disponibile e la portata ce lo consentono.
Il contenitore, come il numero delle ore disponibili in una giornata, non può essere allargato, per cui la chiave per uscire dal problema sta nel non cercare di comprimere il contenuto, come spesso accade, ma di acquisire una virtù complicata e piuttosto rara ossia quella di riuscire a selezionare cosa metterci dentro, gerarchizzando priorità ed impegni e riducendo al minimo il tempo dedicato alle attività superflue.
Quando invece ci si trova a dover gestire situazioni di forte impegno, spesso si è portati a commettere l’errore di aggiungere altre attività da eseguire, di saturare l’agenda quotidiana convinti che il tempo sia una risorsa infinita.
In realtà non è il tempo che manca, ma piuttosto la capacità di gestirlo al meglio. Saper governare il proprio tempo è una responsabilità che ciascuno si può assumere; ma in questo ci si sente completamente soli dal momento che a nessun altro interessa l’ansia ed il disagio che un consistente numero di attività da eseguire provoca interiormente. Ognuno si rinchiude nel proprio cerchio che spinge ciascuno (colleghi, collaboratori, capi, ecc.) a forzare, a chiedere e a ottenere che tutto sia portato a termine.
Migliorare la propria gestione del tempo è assolutamente possibile: è sufficiente infatti mettere in atto alcune piccole strategie sul luogo di lavoro per acquistare del tempo prezioso.
Un delle più interessanti è quella di imparare a riconoscere la propria curva di produttività anche in relazione ai tempi che si hanno a disposizione per svolgere una determinata attività.

Docenti:

Dott. Franco Ceccarello o Dott.ssa Sabrina Maini

Articolo di:
Dott.ssa Sabrina Maini