MSA: MEASUREMENT SYSTEM ANALYSIS

MSA Measurement System Analysis: il rischio sul prodotto connesso all’incertezza di misura

I requisiti del Mercato, in termini di affidabilità e qualità dei prodotti e dei processi, vengono costantemente alzati sia per un fabbisogno reale di performance, come nel settore automotive dove ogni componente viene studiato per operare al limite delle proprie capacità, sia per poter presentare le prestazioni come una leva competitiva.
In questo scenario, in cui ogni caratteristica viene enfatizzata ci si dimentica spesso che la qualità che l’Azienda garantisce al Mercato è determinata dai processi di misura, e non si può dare per scontato che i processi di misura siano affidabili, cioè che garantiscano la ripetibilità e riproducibilità necessarie.
In altre parole è estremamente rischioso per l’Azienda fornire una garanzia sul prodotto senza essere certi che i processi di misura abbiano le performance necessarie per supportare tali garanzie.
MSA (Measurent System Analysis), normato da AIAG, è un insieme di tecniche che permettono di determinare l’incertezza di misura di un processo in modo semplice e strutturato
La valutazione dell’incertezza, mediante MSA, fornisce il supporto quantitativo alla garanzie date sui prodotti in quanto determina l’ampiezza della “finestra nera”, cioè quel campo entro il quale si troverà il valore reale di una caratteristica, una misura.

msa1

In altre parole, non ha nessun senso garantire una capability di un processo senza essere certi del valore dell’incertezza delle misure.

msa2Gli sudi MSA permettono quindi di valutare il rischio di:

  • Falsi negativi cioè scarti di prodotti che in realtà sono conformi alle specifiche; ovviamente questa situazione produce un danno economico immediato
  • Falsi positivi cioè prodotti rilasciati sul mercato NON conformi alle specifiche; questa situazione genera invece un rischio sul Mercato che potrebbe anche compromettere l’esistenza stessa dell’Azienda.

Le tecniche MSA (Measurent System Analysis) sono un elemento fondante ed obbligatorio per la fornitura in tutti i mercati in cui la garanzia della prestazione ed affidabilità del prodotto sono un elemento basilare come l’automotive e l’aerospaziale.
L’evoluzione tecnologica dei processi produttivi richiede uno sviluppo parallelo dei processi di misura che devono essere garantiti con gli studi MSA e quindi le tecniche di analisi si sono evolute anche per supportare i controlli al 100% ed i controlli mediante sistemi di visione.
Oltre alle tecniche MSA tradizionali si sono anche sviluppate le tecniche necessarie a garantire le valutazioni eseguite in modo soggettivo, cioè tutte le misure in cui un operatore deve esprimere un giudizio di qualità su un prodotto; queste situazioni sono molto più frequenti di quanto si possa pensare infatti coinvolgono tutti gli aspetti in cui è necessario valutare caratteristiche estetiche (ed in generale caratteristiche organolettiche).
Le tecniche MSA (definite per attributi soggettivi) permettono di valutare la capacità di un gruppo di operatori di mantenere nel tempo un giudizio omogeneo di uno stesso prodotto.
Un altro ambito in cui le tecniche MSA si sono sviluppate nel tempo è quello dei controlli distruttivi laddove o viene distrutto fisicamente il prodotto o modificata irrimediabilmente la caratteristica (p.es controllo delle coppie di serraggio). Storicamente si è sempre pensato che in questo ambito non avesse senso parlare di ripetibilità, in realtà è necessario garantire la ripetibilità anche di questi processi, ed in tal senso esistono le tecniche MSA per le misure distruttive.
In sintesi si può affermare che tutti i processi di misura, sia quelli tradizionali, sia quelli avanzati possono essere valutati sotto il profilo dell’incertezza per ridurre il rischio e conseguentemente il costo aziendale.

Docenti:

Alessandro Kokeny o Ing. Renato Fabbri

Articolo di:
Ing. Renato Fabbri