OutPlacement

CUBO aiuta le Aziende ed i Candidati a trovare nuove soluzioni di lavoro, sia all’interno che all’esterno dell’azienda dove attualmente operano attraverso:

  • l’Outplacement cioè l’attività con cui CUBO società specializzata ed autorizzata dal Ministero del Lavoro, opera a supporto delle aziende nella ricollocazione di uno o più dipendenti in uscita dalla società.
  • Riposizionamento professionale a supporto delle persone che si pongono alla ricerca di una nuova opportunità professionale.

L’attività di ricollocazione (Outplacement e Riposizionamento professionale) proposta da PHOENIX si articola in 7 fasi:

investigazione delle esperienze e competenze del candidato, ma anche dcelle sue attitudini e motivazioni, al fine di determinare le reali possibilità di evoluzione professionale. Al termine, si stabilisce un progetto professionale per tappe e, se necessario, un progetto di formazione.

la situazione di lavoro ideale combacia con la personalità e gli interessi del candidato, esaminati da uno psicologo del lavoro.

in base alla conoscenza del tessuto industriale, in particolare di quello emiliano-romagnolo, i consulenti CUBO allineano le necesità richieste dal mercato con le caratteristiche e i bisogni del candidato.

prevede una serie di cambiamenti per il candidato che siano utili a facilitare il raggiungimento dell’obiettivo di ricollocazione.

redazione del curriculum, ricerca mirata e contatto con le società idonee, valutazione dei risultati ed eventuali azioni correttive.

approfondire la consapevolezza del candidato dei propri punti di forza e di debolezza, individuare possibili domande critiche e relative risposte, migliorare la comunicazione non verbale tramite Role-Play.

si valorizzano punti di forza e si migliorano i punti di debolezza emersi in relazione al feedback ricevuto dall’azienda dopo il primo colloquio.

Altri Servizi

Il Career Coaching è un facilitatore, il cui ruolo è quello di indurre nel candidato cambiamenti significativi in breve tempo. Si occupa di fare emergere nel candidato la visione di un  futuro professionale e di renderlo proattivo nel progettare la propria carriera, migliorando nel frattempo la gestione dello stress e la presa di decisione.

Attività di valutazione del potenziale nascosto. Ciò è funzionale ad orientare il candidato verso nuove opportunità professionali.

Investimento sulla persona suddiviso in quattro fasi:

  1. analisi dei fabbisogni di formazione, ovvero del gap di competenze tra quelle attuali e quelle richieste.
  2. obiettivi e pianificazione del percorso formativo.
  3. somministrazione del programma di formazione.
  4. monitoraggio e valutazione