Lean 4.0

lean cubo 40

Tutti i processi aziendali possono essere schematizzati per evidenziare le attività utili e gli sprechi, cioè le attività che non danno valore. L’analisi approfondita dei processi permette di individuare come eliminare o ridurre l’incidenza degli sprechi.
Le metodologie da utilizzare sono diverse e devono essere adeguate a ciascuno dei settori sopra riportati con l’obbiettivo di ottenere sempre una riduzione dei costi e tempi.

 

 

Produzione Lean 4.0

  • VSM – Value stream mapping è una metodologia per identificare i processi e le loro interconnessioni, individuando le attività che danno valore aggiunto e quelle considerabili sprechi.
  • L’applicazione del VSM è necessaria per suggerire i miglioramenti da introdurre per creare valore, utilizzando le metodologie appropriate, mediante ingegnerizzazione e digitalizzazione.

Gestione burocratica 4.0

  • VSM- Value stream mapping per identificare i processi e le loro connessioni evidenziando gli sprechi e i miglioramenti da introdurre per creare valore.
  • La tecnica usata è l’AVI – Analisi del Valore dell’Informazione, che permette di evidenziare le informazioni inutili e suggerire l’utilizzo delle sole informazioni che rendono efficaci le decisioni e l’operatività. I processi possono essere digitalizzabili o digitalizzati.

Ricerca e sviluppo 4.0
Ricerca, scelta e sviluppo di nuove idee per soddisfare bisogni esistenti e/o latenti. Per progettare e sviluppare nuovi prodotti occorre creare valore, evitando gli sprechi, sia nella fase di progettazione che nei successivi processi di produzione e logistica
Le metodologie utilizzate:

  • AVP – Analisi del Valore del Prodotto per evidenziare le sole funzioni necessarie e apprezzate dall’utilizzatore
  • La VR – Variety Reduction per facilitare la personalizzazione (triangolo rovesciato)
  • L’Assembly Design per facilitare l’assemblaggio e suggerire, come progettare con Manufacturing Design, i componenti di ciascun gruppo.
  • FMEA – Failure Mode Effect Analysis, per evitare problemi funzionali e realizzativi del prodotto
  • DOE – Design Of Experiment, per ridurre considerevolmente i tempi di sperimentazione dei nuovi prodotti ottenendo risultati efficaci e validi per l’utilizzo del prodotto.
come possiamo aiutarti?

Contattaci per qualsiasi informazione  o consulenza mirata per il tuo business