Black Belt

L’approccio Six Sigma nasce per migliorare la qualità e l’efficienza dei processi utilizzando tecniche quantitative, in altre parole potremmo dire
SIX SIGMA = FAI PARLARE I NUMERI

Un Green Belt è un tecnico capace di utilizzare le tecniche per migliorare i processi,
ma chi è un BLACK BELT?
Un SIX SIGMA BLACK BELT è un Project Manager capace di cogliere il sussurro che i processi mandano tramite i numeri

Un BLACK BELT crede nei numeri ed esige la dimostrazione dei fatti e delle soluzioni

Un BLACK BELT sa indirizzare i Green Belt nell’uso delle tecniche più appropriate perché conosce tutti i “ferri del mestiere”, ne ha l’esperienza pratica e ne conosce sia la forza, ma anche i loro limiti

Un BLACK BELT sa pianificare il lavoro e sa guidare in ogni momento del progetto i Green Belt e tutto il team verso l’analisi ed il miglioramento dei processi.
Essere un Black Belt Six Sigma significa CREDERE e FAR CREDERE nel metodo DMAIC per affrontare i problemi con la logica strutturata.

Cosa deve essere un BLACK BELT in ogni fase del processo DMAIC?
Define: Il BB deve:

  • aiutare a scegliere i progetti davvero importanti e coerenti con la strategia,
  • definire i vantaggi ECONOMICI del progetto
  • saper guidare la definizione del progetto (project charter),
  • definire le metriche per misurare il processo,
  • parlare con gli stakeholder e trovare consenso e risorse
  • scegliere e guidare il team.

Measure: solo ciò che si può misurare può essere migliorato (Deming), significa che un Black Belt: deve:

  • Valutare e validare i metodi per la misura delle metriche
  • Convincere e supportare tutto il Team nella ricerca della pulizia del dato
  • Saper leggere la situazione AS IS , esattamente come descritta dai dati
  • Cercare i fatti senza condizionamenti e pregiudizi

Analize: è il cuore del processo Six Sigma, in cui il BLACK BELT deve
cercare le cause dei problemi e le leve di miglioramento
applicare le tecniche di statistica descrittiva (grafiche e numeriche) e le tecniche di statistica inferenziale (uso delle distribuzioni per fare previsioni e teoria delle ipotesi).
Guidare il Team nella ricerca delle cause con la costante tensione verso LA DIMOSTARZIONE QUANTITATIVA ed OGGETTIVA di ogni ipotesi
Improve: in questa fase si deve realizzare il miglioramento e concretizzare i vantaggi economici. Il BLACK BELT deve:

  • pianificare esperimenti efficaci e poco costosi per mettere in pratica le soluzioni individuate È importante saper creare dei piani sperimentali ed individuare i fattori dominanti di ogni soluzione
  • utilizzare e far utilizzare il Design of Experiment e l’ANOVA (analisi della varianza)
  • pianificare la implementazione delle soluzioni
  • presentare i risultati agli stakeholder

Control: è la fase di consolidamento del miglioramento. Il BLACK BELT deve:

  • definire i metodi per garantire di non perdere i risultati ottenuti ricordando che devono essere economicamente sostenibili nel tempo
  • utilizzare le tecniche del SPC Controllo Statistico di Processo per garantire che i risultati raggiunti si mantengano nel tempo

L’approccio CUBO è focalizzato sul book of knoledge di ASQ American Society for Quality e sulle Norme ISO 13053.